«Faccio a pezzi l'abito da sposa e libero le donne da un feticcio»

Monday, January 21, 2013

 

Trash the dress, ovvero devastare l'abito. Nella fattispecie, l'abito da sposa 2013. E' una pratica che da tempo accompagna le nozze negli Stati Uniti e in Inghilterra e che è approdata anche in Italia – all'italiana, appunto.

Il gesto, fortemente evocativo, metaforico, di distruggere il simbolo del matrimonio, o perlomeno esorcizzarlo, nel Bel Paese diventa occasione per aggiungere qualche altro scatto all'album di nozze.

Roberta Torre, regista e autrice teatrale, se ne appropria per portarlo ai suoi estremi – cioè al significato vero dell'espressione trash the dress.